Tutela del potere d’acquisto

Tutela del potere d’acquisto

La DMO, alimentare e non alimentare, svolge un’azione costante a tutela del potere d’acquisto delle famiglie. Questo è reso possibile anche dalla varietà delle formule distributive della DMO e dalla elevata concorrenza che esiste tra le insegne distributive, che le impegna in un confronto acceso, che produce vantaggi in termini di prezzi per i consumatori. Inoltre, attraverso una rigorosa selezione dei fornitori, politiche commerciali orientate alla convenienza, strategie assortimentali che consentono ai clienti la più ampia scelta sulla scala prezzi, la DMO è in grado di presentare un’offerta adatta a “tutte le tasche”, soddisfacendo in questo modo ogni tipo di cittadino.

Nel settore alimentare negli ultimi 10 anni a fronte di un aumento di tariffe e servizi del 30,9% e di un’inflazione del 18,4% i prezzi dei prodotti di Largo Consumo Confezionato sono aumentati solo del 10,5%.

Fig. 1.8 – Confronto dei prezzi dei prodotti Largo Consumo Confezionato con andamento di tariffe/servizi e inflazione

tutela-confronto-2004-2013

*Tariffe/servizi comprende: trasporti aerei, combustibili liquidi, benzina, gas, tariffa rifiuti solidi, acqua potabile, riparazione mezzi di trasporto, pedaggi autostradali, trasporti urbani, assicurazioni mezzi di trasporto, servizi postali, trasporti stradali extraurbani. – dati ISTAT, IRI

promozioniNel settore alimentare la tutela del potere d’acquisto dei consumatori avviene attraverso diverse modalità. Uno strumento importante utilizzato dalla DMO è quello delle promozioni.

Un altro importante mezzo per sostenere la 6 convenienza per il consumatore è lo sviluppo della
Marca Del Distributore (MDD), ovvero quei prodotti venduti con il nome dell’insegna, attraverso i quali la catena stabilisce una relazione di fiducia con il cliente, proponendo un prodotto che ha un rapporto qualità/prezzo ottimale. A parità di qualità con i marchi più famosi, il suo prezzo è infatti del 30/40% più basso, fatto particolarmente apprezzato in questo periodo di crisi.

La convenienza è resa possibile anche dai “primi prezzi”: prodotti che garantiscono la massima convenienza, destinati principalmente a chi ha minori disponibilità economiche.

Alcune catene hanno intrapreso la strada dell’Every Day Low Price (EDLP), abolendo le promozioni e mantenendo sempre i prezzi bassi per tutto l’anno: una politica di risparmio costante per il consumatore che non lo vincola ai calendari promozionali.

Anche nel settore non alimentare il consumatore può contare sulla DMO per acquisti di prodotti di qualità a prezzi contenuti. La presenza di grandi insegne particolarmente orientate a un prezzo vantaggioso, le catene in franchising, l’utilizzo sempre maggiore di promozioni garantiscono costantemente un’offerta di convenienza.

fair-price

*Settore alimentare. Prodotti di Largo Consumo Confezionato Elaborazioni Federdistribuzione su dati Nielsen