“Mi viene da vivere”. Iper, La grande i a sostegno del progetto di San Patrignano dedicato ai minori

Dal 15 marzo al 14 aprile tutti clienti potranno donare 2 euro in cassa a sostegno delle attività
dei due centri minori presenti in comunità
Sono oltre 880mila gli studenti italiani che hanno fatto uso di droghe nel 2017. Quasi uno
studente su tre ha provato almeno una sostanza e la recrudescenza del fenomeno si legge
sempre più spesso sulle cronache dei giornali, costellati da tragedie come quelle di Desiree o
Pamela.
San Patrignano è in prima linea nel combattere tutto ciò e per questo assieme a Iper, La
grande i lancia la campagna “Mi viene da vivere”, proprio ispirata alla bellezza della vita che
tutti i giovani sono chiamati a scoprire e, in alcuni casi, a riscoprire grazie alla comunità. Dal
15 marzo al 14 aprile tutti i clienti di Iper, La grande i potranno fare una donazione in
cassa di 2 euro a sostegno delle attività portate avanti dai due centri minori della comunità.
“E’ sotto gli occhi di tutti la nuova emergenza droga che il nostro Paese sta vivendo – spiega il
presidente della comunità Piero Prenna – Un problema che coinvolge sempre più i giovani
che in pochissimo tempo, a differenza del passato, arrivano ad assumere quante più sostanze.
Si rivolgono a noi sempre più famiglie per chiedere aiuto per i loro figli minorenni, tanto che
negli ultimi quattro anni ne abbiamo accolti ben 115. Ci impegnano giorno dopo giorno
affinché questi ragazzini ritrovino il sorriso. Sono poco più che bambini che hanno vissuto
esperienze molto più grandi di loro e dobbiamo far sì che riescano a conoscere se stessi e ad
appassionarsi alla vita. Un percorso molto dispendioso per cui abbiamo bisogno davvero
dell’aiuto di tutti”.
La comunità di San Patrignano accoglie da 40 anni ragazzi e ragazze con gravi problemi di
droga in maniera completamente gratuita e senza richiedere alcun contributo alle loro
famiglie né rette allo Stato. I fondi raccolti con la campagna andranno a sostenere le attività
che la comunità mette in campo per il recupero di giovanissimi entrati a contatto con il mondo
delle dipendenze. “Mi viene da vivere” vuole dare un supporto quanto più efficace a tutti
i minori che chiedono aiuto alla comunità.