#1Collaborazione&Ricerca

Federdistribuzione ed Enea si impegnano nella collaborazione in progetti di studio e di ricerca relativi alla prevenzione dei rifiuti di plastica e all’efficientamento dei sistemi di raccolta, gestione e valorizzazione dei rifiuti

Stop alla plastica monouso: le aziende di FD anticipano la direttiva Ue
Lo stop alla vendita delle stoviglie in plastica monouso, previsto dalla direttiva Ue per il 2021, è stato anticipato da Federdistribuzione e dalle sue associate con l’introduzione di prodotti “alternativi”, stoviglie in materiale riciclabile e compostabile, già da luglio 2019. Si tratta del punto di partenza di un percorso di 12 mesi che prevede il raggiungimento, entro il 30 giugno 2020, della totale eliminazione dagli scaffali di oltre 15mila punti vendita di 13 miliardi di prodotti non riciclabili. Una mission che racchiude in sé anche l’obiettivo di “educare il consumatore” scegliendo comportamenti più etici e sostenibili dal punto di vista ambientale come dimostrano anche tante altre iniziative “satellite” messe in atto dalle singole aziende. Le collaborazioni con altre realtà del mondo associativo come WWF e Legambiente per la tutela del mare, la pulizia delle spiagge ma anche la formazione nelle scuole e o ancora l’apertura di nuovi punti vendita rispettosi dell’ambiente, sia come materiali utilizzati, che come sistemi di riscaldamento/raffreddamento, efficientamento nell’utilizzo delle risorse (energia, acqua, ecc), proposte di prodotti o smaltimento dei rifiuti.

Anche Enea ha attivato iniziative concrete, destinando quest’anno il ricavato dal 5 per mille a soluzioni “plastic free”. Ma si può fare di più. In particolare sfruttando il ruolo di impulso che il settore può avere nei confronti della filiera. Insieme a Enea potremo valutare in quali ambiti muoversi con priorità, come agire, quali leve motivazionali attuare nei confronti dei fornitori, se e come muoversi con i consumatori. Potremo studiare best practice sviluppate all’estero e considerare se e come applicarle in Italia.

I rifiuti: problema o risorsa? 
Anche il tema della raccolta, gestione e valorizzazione dei rifiuti è tema di grande interesse, sul quale il nostro settore opera da tempo. I rifiuti possono essere un problema o una risorsa. L’impegno che ci assumiamo con Enea è quello di capire insieme come portarsi dalla prima alla seconda ipotesi, sempre muovendosi nella specificità del nostro settore, studiando sistemi che favoriscano un corretto ed efficiente sistema di gestione dei rifiuti. La tutela dell’ambiente infatti, non si realizza solo con un attento impiego delle risorse naturali, ma anche con una gestione ottimizzata dei rifiuti. Secondo i dati del BSS tutte le aziende associate a FD sono impegnate in un processo di ottimizzazione nella gestione dei rifiuti; la differenziazione dei rifiuti, uno dei principi fondanti di un’economia circolare, non solo ha un’importante valenza di salvaguardia ambientale ma comporta anche vantaggi economici per l’intera collettività che può disporre così di materie prime secondarie. Le imprese associate a Federdistribuzione adottano inoltre misure per ridurre gli sprechi e quindi la generazione di rifiuti, come azioni volte a ridurre le eccedenze alimentari e aumentare le donazioni, favorire il riuso dei prodotti o limitare la produzione di imballi.